Bronzing Powder and Bronzing Fluid - prime esperienze Artdeco


Avevo già sentito parlare in passato del brand Artdeco ma questi sinceramente sono i primissimi prodotti che ho modo di vedere da vicino e che ho avuto modo di testare su pelle.

Le mie impressioni in merito sono buone sia sul fattore qualitativo, sulle prestazioni dei prodotti,  che sulle scelte stilistiche ed estetiche.

               

Senza ombra di dubbio sono rimasta folgorata dall’estetica del Bronzing  Powder Compact, prodotto in limited edition Here Comes The Sun, che altro non è se non una terra compatta idrorepellente con fattore di protezione UV 15.

Particolare che mi ha positivamente colpito è l’assenza di parabeni nell’inci così come del resto  è esente da lanolina e oli minerali, fattori molto apprezzabili e da non sottovalutare.   Dovrebbe essere anche esente di profumazione ma  per quanto mi riguarda trovo che questa affermazione non sia verosimile poiché questa terra trovo abbia una flebile fragranza che definirei quasi biscottata, con un fondo che ricorda molto qualche olio naturale.

Effettivamente al suo interno è contenuto Olio di Inca in connubio con estratto di pisello, che contribuiscono a nutrire la pelle e a fornire una azione idrorepellente.

Inutile dire che trovo il packaging di questo prodotto veramente d’effetto pur mantenendo una certa semplicità di base:  la scelta della confezione specchiata sui toni del dorato/ambrato è senza dubbio scenica al punto giusto.    Anche all’interno della confezione vengono mantenute le aspettative di un prodotto visivamente gradevole ed elegante, con la trama di un sole che richiama inevitabilmente l’estate.

Decisamente un prodotto esteticamente attrattivo.

Il finish del prodotto è opaco e su pelle risulta molto naturale, si uniforma bene con l’incarnato senza dare troppo stacco quindi è l’ideale per chi cerca qualcosa facile da gestire sul viso ma che dia comunque un buon effetto finale.

Sulla mia carnagione, pallida ma olivastra, la numerazione 02 – Walk Peach  è molto adatta e discreta, oserei dire anche facilmente modulabile.  Mi piace principalmente utilizzarla come blush più che come vera e propria terra su tutto il viso o per creare counturing.

              

Il Sunshine Glow Fluid  è una tipologia di prodotto che tendo ad usare ed apprezzare veramente poco,  principalmente perché è un qualcosa che vedo sempre molto bene portato su una pelle abbronzata o comunque più scura rispetto alla mia che tendo al pallido mortuario.
 
 

Ad ogni modo trovo apprezzabile l’effetto finale su pelle:   il prodotto va a fondersi  abbastanza bene con l’incarnato senza scurirlo eccessivamente e lascia questo effetto iper brillante e luminoso pieno di micro glitter discreti ma ben visibili.  Trovo sia un prodotto perfetto da utilizzare per delle serate ma anche abbastanza sobrio per il giorno, ma solo se si tratta di un utilizzo nella stagione estiva.

Il prodotto ha una base ambrata di tonalità calda con decisamente un riflesso che tende all’oro e con presenza di micro particelle brillanti.

Bisogna decisamente prestare attenzione a quanto prodotto si va a prelevare poiché ne basta decisamente una goccia per poter illuminare l’intera zona decolté, soprattutto se siete pallide c’è da andarci caute.  Inizialmente quando lo si va a spalmare sembra avere una pigmentazione troppo alta ma continuando a massaggiare su pelle va via via fondendosi  lasciando solo l’aura illuminante decisamente più discreta e portabile.

Si può utilizzare sia da solo che mischiandolo alle creme viso/corpo per un effetto più delicato ma anche miscelato con il fondotinta.

Ha una leggera profumazione che personalmente mi ricorda qualcosa di cipriato misto ad una nota tipica di qualcosa di abbronzante, che non saprei bene come descrivere a parole.

La consistenza è fluida, scorre facilmente sulla pelle per una applicazione senza problemi e senza lasciare antiestetiche macchie

Il formato a primo acchito desta un po’ di scetticismo poiché sembra piccolo e con poco contenuto all’interno (15ml) ma per le poche quantità per volta che se ne deve usare trovo sia abbastanza indicato. Certo che se la vostra intenzione è quella di cospargerlo su svariate zone del corpo e non solamente su decolté o viso effettivamente la quantità è da ritenersi esigua.

Il packaging è funzionale, con erogatore a pompetta, oltre che particolarmente pratico da infilare in borsetta o nel beauty da viaggio.
 Trovate la versione abbreviata sul sito e sulla rivista Estetica Moderna > > QUI
 

0 commenti:

Posta un commento

 

Lovers..

Follow by Email

Z A F U L

WHO IS VODKASKULL?

WHO IS VODKASKULL?

Ericdress

Ericdress Casual Dresses for Juniors

Visualizzazioni


If you still have question, please feel free to get in contact with me!
CONTATTI/contact: ninjainwonderland@gmail.com

GINEVRA POL / vodkaskull
Milan - Italy



Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001


S T Y L E W E

StyleWe long maxi dresses